La collaborazione nella terapia ...

... è essenziale

Dopo ogni trattamento il paziente dovrebbe bere quotidianamente almeno 2 litri d’acqua con pochi minerali affinché l’organismo possa espellere rapidamente le tossine mobilizzate dalle terapie di biorisonanza.

 

Successivamente alla terapia, il paziente dovrebbe inoltre astenersi per almeno 6 ore dall’assunzione di alcolici e caffé.

 

Altre necessità verranno comunicate a seconda del tipo di terapia impostata. Molto spesso in caso di presenza di allergeni centrali molto forti (come latte di mucca e frumento) sarà necessario eseguire rigorosamente una dieta di deprivazione.

 

In questo ultimo caso riceverete delle istruzioni in merito a cosa è lecito e cosa è vietato assumere.

... per ridurre al minimo effetti collaterali

Dalle esperienze terapeutiche raccolte negli ultimi 20 anni non sono emersi effetti collaterali. Nel corso del trattamento, le patologie croniche possono passare a uno stato acuto. Ciò risulta favorevole, in quanto il corpo segnala in tal modo che è in grado di reagire a disturbi che perdurano da anni.

È possibile che ci siano dei piccoli peggioramenti temporanei (1-2 giorni dopo la terapia).

Per ridurre al minimo questo rischio è bene attenersi alle nostre raccomandazioni (bere tanti liquidi, non assumere caffé o alcolici, e ev. diete di deprivazione limitate per lo più a 3-4 settimane).


La terapia della biorisonanza è una forma di trattamento "dolce" che non sottopone il paziente ad alcun carico organico tossico, non è invasiva, né dolorosa, ed è quindi ideale come metodo terapeutico per i bambini.